I 15 peggiori giochi assoluti su Nintendo GameCube

I primi anni 2000 furono un grande cambiamento nel panorama delle console di gioco domestiche. SEGA ha interrotto bruscamente la produzione di hardware per concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo del software, mentre Microsoft ha rivendicato la sua rivendicazione con la nuovissima Xbox. Sony e Nintendo, tuttavia, hanno continuato ad alimentare le console di prossima generazione con PlayStation 2 e Nintendo GameCube, rispettivamente.

La Sony ha avuto un vantaggio su Nintendo, tuttavia. Per cominciare, la PS2 è stata lanciata un anno e mezzo prima del GameCube in Giappone e Nord America, costringendo i fan di Nintendo a sedersi e ad aspettare sui loro portafogli, oppure a saltare la pistola e afferrare una PlayStation. Il prossimo grande cambiamento è stato l'idea dietro le console domestiche non solo come sistema di gioco, ma anche come sistema di intrattenimento domestico. PlayStation 2 e Xbox hanno mostrato la loro versatilità con funzionalità CD e DVD, mentre Nintendo ha optato per un disco proprietario di dimensioni ridotte per il successore dell'N64.

Alla fine, GameCube ha venduto il minor numero di console della generazione (ad eccezione di SEGA Dreamcast, poiché la produzione è stata interrotta prima ancora del lancio di GameCube). Se le caratteristiche interne e proprietarie del sistema non sono abbastanza potenti, non sono sufficienti, ci sono un certo numero di titoli che sono arrivati ​​al GameCube che è meglio dimenticare. Tra pessimi accordi di licenza e adattamenti che provano a prendere da molti dei franchise di punta di Nintendo, ci sono dozzine su dozzine di uova cattive che rovinano il mazzo per la console.

Ecco 15 dei peggiori giochi mai usciti per Nintendo GameCube.

15 Monsters, Inc. Scream Arena

Perché non iniziare con un brutto gioco con licenza, giusto? Monsters, Inc. Scream Arena è stata progettata come una combinazione della tradizione e dei personaggi del film Disney e Pixar Monsters, Inc. e di un gioco base di Dodgeball. L'obiettivo di ogni partita è abbattere tutti i membri della squadra avversaria, oppure riempire i contenitori delle risate lanciando "risate" attraverso il campo di gioco. Come la maggior parte dei giochi con licenza, le arene di gioco sono influenzate dalle scene del film originale, insieme al cast di personaggi che possono essere giocati con un massimo di quattro giocatori.

L'unico aspetto di Monsters, Inc. Scream Arena che ha un po 'di integrità è il materiale di partenza. Dopodiché, il gameplay è mediocre e la quantità di contenuti nel gioco è ridotta al massimo. Il gioco è composto da sole sette diverse arene, con un paio di fasi bonus in più e mini-giochi, se dovessi soffrire attraverso la storia del gioco. Inoltre, all'inizio sono disponibili solo cinque dei tredici personaggi giocabili, il che aggiunge un ulteriore incentivo a continuare a giocare per sbloccarli tutti. Ciò che rende cattivo Monsters, Inc. Scream Arena non è solo il suo basso numero di personaggi e arene in cui combattere, ma il modo in cui tale importo viene ulteriormente ridotto nel tentativo di cercare di far continuare a giocare a questo già terribile gioco.

14 MC Groovz Dance Craze

Insieme alle nuove generazioni di console domestiche, il genere dance basato sul ritmo stava facendo progressi, sia nelle sale giochi che nelle case di famiglia. La maggior parte di questo nuovo movimento non può essere fornita da nessuna delle serie della Dance Dance Revolution . Con il successo di Dance Dance Revolution, non dovrebbe sorprendere nessuno che altre compagnie vorrebbero entrare nella mania nel tentativo di afferrare un piccolo pezzo di torta. Ciò che MC Groovz Dance Craze ha cercato di replicare, tuttavia, è stato a dir poco un vero disastro .

Il più grande knock down che può essere dato a MC Groovz Dance Craze è la sua presentazione banale. Mentre Dance Dance Revolution incorporerà i video musicali sullo sfondo, MC Groovz Dance Craze offre semplicemente ai giocatori due cose: la musica e quattro frecce direzionali per coordinare la canzone. Certo, la sua modalità di gioco Spin aggiunge quattro pulsanti diagonali per una maggiore difficoltà, ma due dei giochi cinque modalità in totale richiedono un secondo beat pad per il gioco cooperativo e competitivo. Parla dei costi nascosti per provare a commercializzare i tuoi accessori.

13 Batman: Dark Tomorrow

Chi non ama un buon gioco di Batman? L'attuale e l'ultima generazione di console ci ha regalato incredibili successi di RockSteady con la serie Arkham . Nel 2003, GameCube ha provato il famoso Batman con Batman: Dark Tomorrow. Il gioco mette i giocatori come parte di una missione di salvataggio per riportare il commissario Gordon, il cui essere tenuto prigioniero nel travolto Arkham Asylum. Come al solito, andrai in punta di piedi con alcuni dei nemici più familiari di Bruce Wayne, tra cui Ra's al Ghul.

Sfortunatamente, il gioco ha attraversato l'inferno dello sviluppo. Quello che una volta era presentato come un gioco a mondo aperto in cui era possibile utilizzare una moltitudine di veicoli di Batman, è diventato un'avventura lineare, basata sulla furtività. Inoltre, il gioco è arrivato con i soliti prerequisiti che sono conferiti a quasi tutti i giochi orribili: cattivi controlli, angolazioni scomode della telecamera e missioni ripetitive. Ma quello grande per Batman: Dark Tomorrow è l'assenza di qualsiasi suggerimento su come ottenere il vero finale del gioco. A meno che non ti ritrovassi a cercare sul web per scoprire come eliminare Ra's al Ghul, uscirà sempre vincitore. Non esattamente il finale più accattivante per chiunque fosse già in grado di sopportare tutti i singhiozzi tecnici durante il gioco.

Originariamente previsto come un'esclusiva GameCube, Batman: Dark Tomorrow è stato lanciato anche su Xbox. La versione del gioco per PlayStation 2 alla fine fu interrotta poco dopo.

12 Avventura nel parco a tema Universal Studios

Se potessi inserire un gioco nella parte superiore dei titoli con licenza, Universal Studios Theme Park Adventure sarebbe in cima a quella lista. L'obiettivo di Universal Studios Theme Park Adventure è che il giocatore viaggi nel parco per partecipare a una serie di lavori e mini-giochi al fine di ottenere l'accesso alle attrazioni del parco e ai quiz sui film. Queste ultime attività, come ti aspetteresti, sono basate su alcuni dei film più famosi che escono dagli Universal Studios, come ET, Back to the Future, Jurassic Park, Jaws e altri.

Il gioco perde il suo attaccamento ai giocatori fin dall'inizio. La mancanza di personalizzare il tuo personaggio, per cominciare, è una svolta. Una volta che sei nel parco, tuttavia, le commissioni che devi eseguire per accedere alle attrazioni sono terribili. Non sono sicuro di chi pensasse che raccogliere spazzatura sciolta sarebbe stata una cosa divertente da fare in un videogioco, ma posso dirti che non lo è. Incontrare personaggi in costumi e stringere la mano non conta neanche tanto divertente. Ancora una volta, abbiamo un altro gioco con licenza il cui unico punto di forza per farti acquistare è il materiale di partenza, non il gameplay.

11 Charlie's Angels

Basato sul primo e sul secondo film, Charlie's Angels di GameCube è un gioco in stile picchiaduro che consiste principalmente in combattimenti corpo a corpo, armamenti contundenti e abbattimenti ambientali. In Charlie's Angels, l'obiettivo del gioco è scoprire il mistero di una serie di tesori nazionali scomparsi. Il gioco consente ai giocatori di passare da uno degli Angeli all'altro combattendo su più livelli e gruppi di nemici.

Il problema chiave quando si tratta della funzione di commutazione è che non puoi andare a cambiare tra gli Angeli mentre sei in combattimento. Inoltre, mentre combatti e navighi tra i livelli, tutte le ragazze sono viste indossare costumi da bagno, il che non solo provoca lo scontro di temi nel gioco, ma è un terribile tentativo di attrarre il sesso. Gli oggetti da collezione nel gioco consistono in foto e bobine di film di Charlie's Angels: Full Throttle, che è un po 'una parodia di se stesso, dal momento che potresti semplicemente guardare il film per catturare il materiale lì.

Non dovrebbe sorprendere che ogni aspetto del gioco sia stato criticato in modo critico, visto che GamesRadar ha attualmente il gioco 79 ° nella loro lista "I peggiori giochi di tutti i tempi".

10 Aquaman: Battle For Atlantis

Come ho già detto in precedenza con Batman: Dark Tomorrow, l'apice di acclamati videogiochi basati su DC è la serie Arkham . Tuttavia, il busto di Batman di GameCube non era l'unico titolo della compagnia di fumetti che gli era caduto in faccia. Aquaman: Battle for Atlantis vede Aquaman tornare ad Atlantide per salvare la sua gente e abbattere Black Manta. Non ci sono parole o testi durante il combattimento o l'attraversamento, ma invece i filmati sono presentati in forma comica con immagini fisse e bolle di testo per i personaggi.

La parte spaventosa quando finalmente riesci a giocare è quanto sia simile a Superman 64, e tutti sanno quanto male sia finito. Non c'è nulla di cui gongolare quando combattono i nemici e il modo in cui gruppi di nemici cercano di attaccare Aquaman non è nel modo più convincente. Soprattutto con missioni sottomarine che non graffiano alcun tipo di prurito e il gameplay è universalmente scarso. L'idea di avere dei film influenzati dai fumetti sembra interessante in superficie, ma sfortunatamente interrompe il ritmo del gioco ... se mai ce ne fosse.

9 Pokémon Box: Ruby And Sapphire

Probabilmente mi chiamerai pazzo per avere qualsiasi tipo di gioco Pokémon in qualsiasi tipo di catalogo di "giochi peggiori". Tuttavia, questo spin-off della console per la terza generazione di Pokémon prende il colpo per la sua mancanza di praticità. Simile allo stadio Pokémon di Nintendo 64, Pokémon Box: Ruby e Sapphire sono stati forniti in bundle con un cavo di collegamento Game Boy Advance e una scheda di memoria. L'idea alla base del gioco è che funge da sistema di archiviazione per qualsiasi gioco di terza generazione che possiedi (titoli Ruby, Sapphire, Leaf Green e Fire Red ). È inclusa anche una funzione "Showcase" che ha permesso ai giocatori di creare e visualizzare pezzi di gioco di Pokémon, e il cavo di collegamento GBA ha dato ai giocatori la possibilità di connettersi e giocare ai loro giochi portatili in TV.

Il problema con questo "gioco" è che è presentato come un componente aggiuntivo di nicchia che è stato difficile trovare subito. La disponibilità negli Stati era piuttosto limitata e in Europa il gioco doveva essere rinominato a causa di problemi di traduzione. Per sfruttare appieno il gioco, i giocatori avevano essenzialmente bisogno di aver raccolto un numero rispettabile di Pokémon per sfruttare appieno il titolo.

8 PN03

Con il PN03 di Capcom, i giocatori prendono il controllo di Vanessa Z. Schnieder, un mercenario freelance che ha contratto con una linea di robot impazziti che in passato avevano ucciso i suoi genitori. Nonostante i suoi apparenti parallelismi con le altre proprietà di Capcom, lo sviluppatore ha progettato intenzionalmente il gioco per evitare somiglianze con i franchise Devil May Cry e Resident Evil dell'azienda. Al fine di eliminare la linea di robot assassini, il personaggio di Vanessa è stato progettato con movimenti acrobatici e armi letali autoproducenti (in pratica, spara travi dalle sue braccia).

Da un punto di vista tecnico, i giocatori che hanno sparato a PN03 probabilmente hanno notato subito qualcosa durante il combattimento: Vanessa non può sparare e muoversi contemporaneamente. Mentre questo porta i giocatori a risolvere problemi e trovare diversi metodi di sopravvivenza, interrompe un po 'il ritmo del gioco. A causa di vincoli di tempo di sviluppo, caratteristiche come Vanessa che maneggiava vere armi da fuoco vennero tagliate, lasciando i giocatori in controllo di questo strano umanoide cibernetico. Se ciò non bastasse, il gioco termina con una conclusione piuttosto aperta, e in un'era pre-DLC, i giocatori venivano lasciati a grattarsi la testa su ciò che era appena accaduto prima di loro.

7 Alla ricerca di Nemo

Ehi guarda, un altro gioco basato su un film! Trovare Nemo fa quello che quasi tutti i giochi basati su film hanno fatto, e questo cerca di prendere la storia dal grande schermo e trasformarla in un'esperienza interattiva. Basato sul film del 2003 di Disney e Pixar, potrai controllare Nemo, Marlin e Dory attraverso livelli basati su scene più importanti del film. Il gioco funziona con il motore Crash Bandicoot, sebbene il suo gameplay non sia avvincente come quei giochi per i fan.

Come sempre, non c'è nulla di nuovo da aspettarsi con questi titoli con licenza. A parte coloro che sono grandi fan del materiale sorgente o dei collezionisti di giochi, ci si potrebbe aspettare di essere delusi da questo.

6 Nickelodeon Party Blast

Se sei stato un fan dei cartoni animati classici di Nickelodeon degli anni '90 e dei primi anni 2000, l'idea di gettare tutti i tuoi personaggi preferiti in un party mashup avrebbe attirato la tua attenzione. Otto personaggi diversi tra cui scegliere e sei diverse modalità di party in venti diversi livelli? Che cosa potrebbe andare storto?

Molto, a quanto pare. Il gameplay è gravemente sbilanciato e rotto. Cercare di muoversi nel campo di gioco è ingombrante. Le code audio sono spaventose. È quasi come se cercassero di rendere questo gioco il più brutto possibile. Se hai mai bisogno della correzione dei cartoni animati, stai lontano da questo casino e accendi la TV. La ricezione è stata così scarsa che la versione PS2 del gioco è stata inevitabilmente bloccata e IGN ha segnato il gioco con un clamoroso 1, 1 su 10!

5 Charlie e la fabbrica di cioccolato

Prima di ridicolizzare il suo adattamento al gioco, si dovrebbe dare credito al cast di Charlie and the Chocolate Factory . Con l'eccezione di Johnny Depp, ogni attore principale del film era disponibile a fare il doppiaggio per i rispettivi personaggi del gioco (James Arnold Taylor ha sostituito Depp). Proprio come nel film, dovrai trovare il biglietto d'oro per entrare in fabbrica prima di attraversare la stranezza che è la fabbrica di cioccolato di Willy Wonka.

Un grosso problema che sembra venire con i giochi basati su film è che tendono a essere pubblicati nello stesso periodo del film su cui sono influenzati dai successi sul grande schermo, il che può far sentire un gioco affrettato o in pareggio. Charlie and the Chocolate Factory del 2005 rientra nello stesso scenario e, a sua volta, ci lascia con un gioco che è ancora una volta troppo corto e troppo facile. Con schemi di controllo imbarazzanti e missioni super semplici, la valutazione degli utenti del gioco 39/100 su Metacritic è rispettabile quanto si può immaginare quel gioco.

4 Shrek Super Party

Ciò che potrebbe essere peggio che un brutto gioco di film è quello che cerca di prendere le idee di una serie di successo e fallisce su tutti i fronti. Entra in Shrek Super Party, l'adattamento del gioco di Dreamworks di Mario Party, dove potrai giocare nei panni di Shrek, Fiona, Donkey e Lord Farquaad in una competizione basata su giochi da tavolo piena di mini-giochi e cosa no.

Il problema con Shrek Super Party non è necessariamente il tipo di gioco che è, ma il tipo di gioco che cerca di essere. Se vuoi giocare a una partita multiplayer con i tuoi amici, Mario Party sarà sempre la scelta numero 1. Ma il tentativo di copiare praticamente tutto ciò che fa il gioco di punta della Nintendo non è all'altezza di tutti i segni senza alcun segno di successo.

3 cavalieri sonici

Dopo aver perso le guerre per console degli anni '90 per Nintendo e Sony, Sega si ritirò dal settore hardware nel tentativo di concentrarsi esclusivamente sulla realizzazione di giochi come sviluppatore di terze parti. Poco dopo il cambio di direzione, Sega stava mettendo in campo i giochi per i suoi allora concorrenti, mentre continuavano a sostenere il franchise di Sonic con un mucchio di titoli spin-off. Uno di questi giochi era Sonic Riders . Nel cuore di un gioco di corse, Sonic Riders prova la tipica trama generica di Sonic, Tails e Knuckles in una battaglia contro il Dr. Eggman.

Anche se le sue valutazioni critiche potrebbero non rientrare numericamente nella categoria dei peggiori giochi GameCube, i giochi Sonic verranno sempre confrontati con la sua controparte, Mario, e in questo caso in particolare, Mario Kart. La base di fan è lì per Mario, mentre non tanto per Sonic. Certo, Sonic Riders ha ricevuto un eventuale seguito per Wii, ma la versione Game Boy Advance del gioco è stata infine cancellata. Forse a causa dei bassi numeri di vendita per un'azienda grande come SEGA (circa 920.000 unità vendute).

2 Disney Sports Skateboarding

Un altro tentativo di uno sviluppatore che cerca di utilizzare una serie di giochi di successo come influenza su un nuovo progetto è Disney Sports Skateboarding. In un gioco rivolto principalmente a un pubblico più giovane, puoi giocare nei panni di Topolino, Minnie, Pippo, Max o Pete in diversi livelli di skate park e jam downhill.

Il grande motivo per cui questo gioco è orientato verso un pubblico più giovane è la difficoltà. Il gioco è incredibilmente facile e un gioco di skateboard che ti tiene per mano non è qualcosa che può trattenere i giocatori per molto tempo. Gli ambienti 3D non funzionano bene con la complessità del livello e il gioco è tecnicamente inferiore ad altri giochi di skateboard che sono stati lanciati nello stesso periodo, in particolare Tony Skater's Pro Skater . Se stai cercando di tornare indietro e fare una pausa in alcuni giochi di pattinaggio della vecchia scuola, dovresti accontentarti di un po 'di THPS senza pensarci due volte.

1 Spyro: Enter The Dragonfly

L'introduzione di Spyro the Dragon nel 1998 da Insomniac ha creato uno dei personaggi più iconici della compagnia della generazione PS1. Grazie a Ripto's Rage e Year of the Dragon, insieme a Crash Bandicoot di Naughty Dog, PlayStation aveva stabilito due favoriti dai fan per la famiglia Sony.

Sfortunatamente, il lato commerciale del settore alla fine prese piede. Dopo l'uscita del gioco finale nella trilogia nel 2000, Universal Interactive acquistò i diritti per Spyro da Insomniac nel tentativo di continuare la serie, mentre Insomniac passò alla serie Ratchet & Clank . Quando Spyro: Enter The Dragonfly uscì nel 2002, il fatto che fosse un titolo multipiattaforma era già abbastanza per lasciare un sapore aspro in bocca ad alcune persone (Spyro era la mia serie preferita della PlayStation originale. Pertanto, sto divagando ...).

Ma se ciò non bastasse, il prodotto finale sembrava chiaramente un progetto affrettato. Glitch e bug erano abbastanza comuni da fargli bussare. Se questo non era il peggio, l'editore ha deciso di riportare Ripto dal secondo gioco senza spiegare esattamente come è tornato. La continuazione della serie Spyro da parte di chiunque non fosse Insomniac ha lasciato troppi difetti e troppe domande senza risposta.

Articoli Correlati